Artemide


30 anni di Tolomeo all’Architektursalon von Gerkan di Amburgo

prev
next

© Jochen Stüber

 

1987, 30 anni fa Michele De Lucchi e Giancarlo Fassina disegnarono la Tolomeo, una lampada iconica e funzionale, che ha cambiato il modo di vedere la luce. Oggi è un simbolo di design interpretato nel corso del tempo con tecnologie e sorgenti sempre più innovativi.

 

L’Architektursalon von Gerkan di Amburgo ospiterà dall’11 luglio una mostra su Michele De Lucchi e sulla sua collaborazione con Artemide con un ampio spazio dedicato a Tolomeo: un racconto di un profondo legame di vita e di amicizia, uno storytelling dell’evoluzione di una lampada iconica che racconta il passato, ben rappresenta il presente ed è ancora pronta ad interretare il futuro di un’azienda come Artemide sempre attenta alle esigenze dell’uomo in ogni suo spazio.

 

Dalla prima versione da tavolo, alla recentissima Tolomeo Maxi terra, in mostra  l’ampia gamma di varianti che negli anni Artemide ha presentato, sempre trasversali ed adatte ad offrire una luce flessibile per seguire i bisogni in ogni allpication fields.

 

“Tolomeo non è solo sapersi adattare ma autorigenerare”, è un percorso di progetto iniziato trent’anni fa sempre contemporaneo e in grado di intercettare lo spirito del tempo e le necessità dell’uomo.

Una lampada che riassume tre temi cari ad Artemide: tecnologia, creatività, umanesimo.

 

Per ulteriori approfondimenti:

Tolomeo pronta a tutto” intervista a Michele De Lucchi, da Lighting Fields n. 6 di Artemide

 

30 years of Tolomeo – Michele De Lucchi retrospective

Architektursalon von Gerkan – Elbchaussee 139a

22763 Hamburg

 

Opening: 11 luglio 2017, ore 19.00

Artemide illumina il Refettorio Felix
Cube Gallery presenta il rilancio ufficiale di Artemide in Sudafrica