Artemide


ARTEMIDE METTE IN LUCE LA NUOVA FONDAZIONE FELTRINELLI A MILANO

prev
next

© Michele Nastasi

 

Milano, dicembre 2016Artemide illumina la nuova sede della Fondazione Feltrinelli in Porta Volta a Milano, progettata dal prestigioso studio di architettura Herzog & De Meuron.

Per ognuno dei cinque piani dell’edificio Artemide ha saputo svilluppare specifiche soluzioni di luce capaci di dialogare con l’architettura e le differenti destinazioni d’uso degli spazi: proposte flessibili, dinamiche e capaci di definire gli ambienti nei differenti momenti della giornata, assicurando elevate performance tecniche e piacevoli atmosfere luminose.

La combinazione di Unterlinden, firmata dai due architetti nel 2014, con prodotti tecnici di ultima generazione come i proiettori Picto High Flux illumina con eleganza, ottime performance e flessibilità l’ingresso al Foyer della Fondazione Feltrinelli, la libreria e la caffetteria al piano terra.

Una versione speciale di Ourea nera con tige illumina l’ampio spazio a doppia altezza della sala conferenze.

Negli ambienti degli uffici del terzo e quarto piano il sistema Algoritmo, integrandosi all’architettura,  definisce un’illuminamento uniforme perfetto per gli spazi di lavoro dove ogni postazione è supportata anche dalle task light Demetra tavolo. Qui si inserisce anche Pipe terra led, aggiornamento della lampada Pipe, primo progetto sviluppato da Artemide con gli architetti Jacques Hergoz e Pierre De Meuron, già Compasso d’Oro ADI nel 2004.

Nella biblioteca all’ultimo piano il progetto illuminotecnico trova la sua massima espressione, in termini di emozione e percezione scenica dello spazio, dialogando con le grandi vetrate che caratterizzano la struttura dell’edificio.
Una cascata regolare di più di 100 Unterlinden anima con leggerezza lo spazio.
Una speciale versione di Unterlinden tavolo, studiata appositamente per le postazioni di lettura, anticipa l’evoluzione di questa famiglia di apparecchi: un progetto molto apprezzato per l’estetica minimale unita ad una forte caratterizzazione materica e a un alto valore illuminotecnico, perfetto per declinarsi in differenti versioni.

Nella sala conferenze le sospensioni Unterlinden sono supportate dai proiettori Picto High Flux per una gestione avanzata delle scenografie luminose richieste.

La collaborazione con lo studio Herzog&De Meuron per la Fondazione Feltrinelli è ancora una volta la conferma della capacità di Artemide nel saper creare relazioni progettuali con architetti internazionali, top brand e realtà culturali, grazie alla sua competenza tecnologica e innovativa in grado di cogliere i grandi cambiamenti e tradurli in una nuova forma di progettare la luce del futuro.

Ameluna App
Edison: "Vedere il futuro dal 1809, breve storia del design della luce"