Artemide


Edison: “Vedere il futuro dal 1809, breve storia del design della luce”

imm_testo


Roma, 14 dicembre 2016
 – Artemide supporta la mostra “Vedere il futuro dal 1809, Breve storia del design della luce”  di Edison in collaborazione la Fondation Groupe EDF.

La mostra con immagini, personaggi e lampade che hanno segnato l’innovazione nel campo dell’illuminazione sin dal 1809, verrà inaugurata oggi a Roma e rimarrà aperta fino al 15 febbraio.

Cosa c’è oggi di più naturale che accendere l’interruttore per avere la luce? L’illuminazione elettrica è stata frutto di grandi ricerche, di grandi uomini che hanno creduto con ambizione nell’innovazione delle loro idee e delle loro intuizioni. Thomas Alva Edison era uno di loro, uno dei più grandi inventori della storia, l’inventore della prima lampada ad incandescenza: “Voglio rendere l’elettricità cosi economica che solo i ricchi si potranno permettere il lusso di utilizzare le candele” . Il 4 settembre 1882, alle ore 15, Edison accese le prime lampadine della storia negli uffici del New York Times di Manhattan. I giornalisti descrissero le luci come “tenui, calde, uno spettacolo per gli occhi” e notarono quanto poco calore emettessero rispetto alle vecchie lampade a gas. Già da allora la sfida era quella di ridurre il consumo di energia.

E arriviamo infine alla luce di domani, alle innovative soluzioni per l’illuminazione che uniscono luce e architettura, trovando il giusto equilibrio tra qualità della luce ed efficienza energetica, la luce migliore per l’uomo ma anche per l’ambiente. “Vedere il futuro dal 1809, breve storia del design della luce” comprende anche un’intera sezione dedicata alle innovazioni che rendono l’energia elettrica sempre più connessa, integrata e controllata a distanza attraverso smartphone o tablet come il sistema Energy Control di Edison, un dispositivo per il controllo e il miglioramento dei consumi elettrici che permette di avere un’indicazione chiara di quanta energia elettrica si consuma, quando e perché. L’intero consumo energetico della mostra sarà monitorato in continuo dall’Energy Control. Il sistema è in grado di rendere disponibili in tempo reale i dati di consumo e di spesa, dando soluzioni personalizzate per ridurre l’uso dell’energia e migliorarne l’efficienza con benefici sull’ambiente e sulla bolletta elettrica.

ARTEMIDE METTE IN LUCE LA NUOVA FONDAZIONE FELTRINELLI A MILANO
ARTEMIDE ILLUMINA LA NUOVA MENSA DI AMATRICE