Artemide


MICHELE DE LUCCHI and Artemide

PH ELLIOTT ERWITT

Delucchi_Stand02 “Artemide è una dea e gli dei stanno bene nei templi. Lo stand dell’Artemide a Francoforte è un enorme colonnato, una struttura aerea e aperta che organizza lo spazio espositivo. Le colonne sono un simbolo della solidità e sono un elemento architettonico primordiale semplice e di grande impatto visivo.

Sono colonne quadrate alte quasi 5m dentro le quali sono sistemati i singoli prodotti. Le colonne sorreggono delle coperture che modulano la luce ambientale del padiglione e supportano gli effetti luminosi delle lampade di Artemide.
Il percorso espositivo è organizzato attraverso vialetti, colonnati e piazze aperte. I visitatori potranno prendere conoscenza dei prodotti Artemide presentati suddivisi per tipologia e per ambito di applicazione.”
Michele De Lucchi

DeLucchi_Stand_pic03

Pietà_web“La Pietà Rondanini è nella sua nuova sede dell’Ospedale Spagnolo al Castello Sforzesco.

E’ in una grande stanza, nella giusta posizione e nella proporzione corretta.

E’ anche nella giusta luce. Non ci sono accenti, proiezioni di luce violente utilizzate per sbiancare il marmo e scurire le ombre. Non sono necessari.

Il dramma si trova all’interno della pietra e la superficie che Michelangelo ha portato alla luce la emana in tale abbondanza che nessun ulteriore accentuazione è necessaria.

E’ una luce silenziosa. ”
Michele De Lucchi

La grande competenza Artemide è stata in grado di creare una “luce silenziosa” non appariscente che, senza disturbare, mette in risalto l’intensità espressiva e drammatica della Pietà di Michelangelo.

L’innovativo progetto ottico dei sagomatori che ritagliano la luce sulla scultura diventa il cuore del progetto Tycho.

Faretti_web

I fari e i faretti proiettano una luce molto intensa e molto circoscritta che è molto utile per illuminare quando c’è bisogno di concentrare la luce.

E’ una luce sempre molto funzionale e pratica che però è molto fastidiosa quando entra negli occhi e abbaglia. Per evitare questo il faretto Tycho è predisposto con una visiera che protegge la luce e gli occhi di chi lo usa.

Il faretto Tycho sagomatore è attrezzato con una fessura nella quale far scivolare la sagoma della parte che si vuole illuminare  e permette di gestire l’emissione della luce con grande precisione.

Tolomeo_pic01

LI-FI: Light as Quanta
LIGHT OVER TIME Tapio Rosenius