Artemide


The Acoustic Light

The strong need for an unpolluted environment is not only biological, but also social and psychological.

Artemide entra nel mondo della qualità ambientale, presentando una serie di apparecchi che combinano le prestazioni ottiche a quelle fonoassorbenti, in una convergenza tra performance integrate che permette di migliorare la qualitàdei propri micro e macro-ambienti.

Michele De Lucchi: Ambrosia

Sotto il profilo acustico, Ambrosia si presenta come una trappola per le onde sonore, in grado di operare nella gamma di frequenze più importante per la comprensione della voce umana. Le onde sonore passano attraverso la trama a nido d’ape e rimangono intrappolate all’interno subendo molteplici riflessioni che ne smorzano l’intensità. Distanze utili di posizionamento sono dell’ordine del metro sopra la testa di chi parla e ascolta. Se gli spazi “bonificati” sono molteplici, l’effetto si moltiplica accrescendo l’efficacia dell’intervento. Il materiale impiegato è la fibra di poliestere sagomata e a profilo di densità variabile al fine di ottenere prestazioni acustiche significative per un ampio intervallo di frequenze.

Sezione

Mario Bellini: Night and Day

Sotto il profilo acustico, il materiale impiegato nella tenda luminosa Nogi è dotato di interessantissime caratteristiche, pienamente valorizzate dalle sue peculiari modalità di impiego. Infatti, la tenda luminosa, essendo installabile ad una certa distanza dal vetro così come da una parete, si caratterizza anche per ottime proprietà fonoassorbenti.

Nella fattispecie, con riferimento alle frequenze più importanti per l’intelligibilità del parlato ed in particolare per l’articolazione delle consonanti (frequenze individuabili in un intervallo compreso tra i 1.000 ed i 4.000 Hz), ben il 40% delle onde sonore che incidono sulla tenda vengono assorbite, evitando così di alimentare il riverbero acustico dell’ambiente.

Le sue ampie dimensioni e la libertà di posizionamento, non più confinato alla naturale soluzione dell’applicazione a vetro, consentono di capitalizzare e moltiplicare in efficacia un tale comportamento, contribuendo in maniera significativa al miglioramento dell’acustica dell’ambiente in cui la tenda luminosa viene installata.

Giacobone e Roj Progetto CMR: Eggboard

La forma di Eggboard rammenta il ben noto contenitore di uova che è servito per generazioni di musicisti per costruirsi un locale più idoneo dove potersi esercitare. La forma è la stessa ma il materiale impiegato è ben più duraturo ed efficace sotto il profilo acustico.

Anche la gamma di frequenze di intervento è di gran lunga molto più estesa di quella del contenitore di uova, grazie al montaggio ad una certa distanza dal soffitto. Distanze utili di posizionamento sono dell’ordine del metro sopra la testa di chi parla e ascolta. Un tale approccio consente di operare su una regione limitata di spazio, essendo il beneficio acustico che se  e ricava principalmente concentrato in tale spazio. Se gli spazi “bonificati” sono molteplici, l’effetto si moltiplica accrescendo l’efficacia dell’intervento.

The Good Light
Masters' pieces