Usiamo i Cookies su questo sito per garantire il miglior servizio possibile. Ecco perché

Örni
Halloween

Örni Halloween è lo pseudonimo utilizzato da Ernesto Gismondi a partire dal 1974 fino a metà degli anni Novanta per firmare come designer i suoi primi progetti di lampade e mobili per Artemide.
Agli inizi della sua attività di designer, Gismondi preferì tenere separata

la propria figura di imprenditore da quella di progettista, per affiancare le due attività e potersi liberamente esprimere nella progettazione di apparecchi dalla linea più decorativa.
In questo modo, mentre Gismondi firmava progetti dal carattere sobrio (come la lampada Sintesi, 1975) e dall’elevato contenuto tecnologico (si ricorda Aton, il primo sistema illuminotecnico complesso messo in produzione da Artemide nel 1980), con il nome del suo alter-ego firmò il tavolo Eretteo (1974), le lampade Macumba (1974), Minosse (1976), Poto (1976) e gran parte della Collezione Venexiana, realizzata in delicato vetro soffiato nelle vetrerie muranesi: Ermione, Gaia e Leda (1992), Cigno (1994), Santori (1996) e Pantalica (1995), quest’ultima tutt’ora in produzione.
Örni Halloween è lo pseudonimo utilizzato da Ernesto Gismondi a partire dal 1974 fino a metà degli anni Novanta per firmare come designer i suoi primi progetti di lampade e mobili per Artemide.
Agli inizi della sua attività di designer, Gismondi preferì tenere separata
Products
prec. succ.