Usiamo i Cookies su questo sito per garantire il miglior servizio possibile. Ecco perché



ITALO ROTA nasce nel 1953 a Milano, dove si laurea (Politecnico di Milano) ed inizia la propria carriera professionale.

Dopo aver vinto il concorso per gli spazi interni del Musée d’Orsay, alla fine degli anni Ottanta, si trasferisce a Parigi, dove rimane per quasi un decennio e firma, tra gli altri interventi, la ristrutturazione del Museo d'Arte Moderna al Centre Pompidou (con Gae Aulenti), le nuove sale della Scuola francese alla Cour Carré del Louvre e la ristrutturazione del centro di Nantes. Nel 1996 rientra a Milano, dove attualmente vive e lavora e dove, nel 1998, apre lo Studio Italo Rota & Partners.

Lo Studio Italo Rota & Partners gestisce le complessità di grandi progetti internazionali, alle più differenti scale di dettaglio, dal product design alla progettazione di ampie aree urbane, mantenendo un sistematico intento verso una notevole ricchezza di spazi e forme. Attraverso materiali innovativi, tecnologie all'avanguardia ed una approfondita ricerca sulla luce, gli spazi proposti dallo studio mirano a risolvere le problematiche progettuali mantenendo una intensa complessità, finalizzata a creare un'emozione nel visitatore. Le scale del progetto sono trattate con continuità, in una logica frattale che mantiene la ricchezza del progetto generale fino ai dettagli più minuti, trasformando oggetti ed architetture in opere artistiche uniche, con soluzioni differenti per ogni progetto.

Attualmente lo studio è impegnato in una serie di progetti legati alla produzione energetica attraverso centrali di media e grande taglia, sfruttando fonti rinnovabili, che hanno permesso un ripensamento del rapporto fra edificio e territorio, fra paesaggio naturale ed antropizzato, aprendosi alla cittadinanza, con spazi didattici, legati al benessere, allo sport e al turismo.

Lo Studio ha seguito la progettazione e la costruzione di alberghi di lusso.
Grandi aree urbane sono state oggetto di progettazione di un terziario inedito, nel quale si coniugano le esigenze funzionali tipiche degli uffici alle qualità spaziali di architetture che dialogano con la città ed i suoi abitanti, valicando i confini che impedivano un reciproco riconoscimento.

Direttore del dipartimento Scuola di Design alla NABA (Nuova Accademia di Belle Arti) di Milano, Italo Rota affianca una prolifica attività professionale ad una intensa attività teorica, che si sviluppa con la pubblicazione di libri, articoli per riviste e quotidiani, convegni e lezioni universitarie.

Lo Studio è stato insignito di vari premi, tra cui la Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana per gli spazi pubblici, la Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana per la cultura e il tempo libero, il Landmark Conservancy Prize, New York e il Grand Prix de l’Urbanisme, Paris.

Per Artemide ha disegnato il prodotto Calenda, insieme ad Alessandro Pedretti.

Products:

Calenda