Usiamo i Cookies su questo sito per garantire il miglior servizio possibile. Ecco perché

Artemide:
Enlighted Sustainability

Artemide rinnova la collaborazione iniziata nel 2015 con La Biennale di Venezia per sostenere una delle più prestigiose istituzioni culturali italiane ed internazionali nel promuovere nuove visioni dell’arte e dell’architettura. 


Questa scelta esprime un impegno costante nel supportare la cultura. Artemide partecipa non solo come sponsor ma anche con i suoi progetti di luce che scandiscono l’esperienza dei visitatori lungo i percorsi dell’esposizione, negli spazi interni ed esterni, riportando le persone a vivere gli spazi della cultura del progetto in sicurezza.

INTEGRALIS® è luce sanificante e interazione

La luce è un’energia unica capace oggi anche di sanificare gli spazi e riportare le persone a viverli insieme, grazie all’innovativa tecnologia brevettata INTEGRALIS®.
 

Discovery, progetto di Ernesto Gismondi e sintesi dei valori e del know how Artemide, accoglie ed accompagna i visitatori in diversi punti della mostra: una luce scenografica ed emozionante che al tempo stesso agisce contro i microrganismi patogeni.

Nur Acoustic di Ernesto Gismondi

La tecnologia INTEGRALIS® è attiva anche negli spazi Educational con Nur Acoustic che unisce luce, assorbimento acustico e sanificazione per garantire una qualità ambientale totale.

Tolomeo XXL di Michele De Lucchi e Giancarlo Fassina

"O" di Elemental

Artemide ha sempre ascoltato il mondo. Il progetto infatti non è l’oggetto in sé, interpreta la contemporaneità culturale, tecnologica, umanistica e sostenibile per illuminare il futuro.

La Biennale di Venezia è luogo di ascolto, di stimoli e di nuovi incontri. Da qui nasce nel 2016 la collaborazione con Alejandro Aravena le cui “O” oggi illuminano i percorsi dell’Arsenale con rispetto per la natura, relazionandosi con il contesto come un frame che si inserisce per sottolineare prospettive.

La luce è uno strumento con cui dar forma agli spazi in cui le persone vivono

La Biennale di Venezia riporta a contenuti etici e di ricerca sociale. “How will we live together?” invita a riflettere sugli spazi del vivere insieme generosamente, secondo nuove geografie associative per affrontare le crisi attuali con inclusione e identità spaziale.

La luce è uno strumento con cui dar forma agli spazi in cui le persone vivono, Artemide propone alternative innovative e sostenibili. Visione, cultura del progetto, competenza, saper fare, Made in Italy danno vita ad una “luce buona” che può contribuire a una vita migliore e sostenibile per l’uomo e il pianeta. 

La luce è uno strumento con cui dar forma agli spazi in cui le persone vivono

prec. succ.