Usiamo i Cookies su questo sito per garantire il miglior servizio possibile. Ecco perché

Laudato Si’ Garden
The Living Chapel

Architettura, musica e natura unite per dare vita al “Laudato Si’ Garden - The Living Chapel”, un’installazione di design di Mario Cucinella Architects in collaborazione con Artemide e GiPlanetGroup.

Una cappella giardino a cielo aperto, uno spazio sacro che si ispira a San Francesco d’Assisi, a Papa Francesco e agli obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite e lancia un messaggio di riconciliazione tra uomo e natura. Il suggestivo paesaggio lagunare di Porto Caleri nel Parco del Delta del Po, territorio di Rosolina, un ecosistema delicato dove la vita è stata possibile grazie al modo in cui uomo e natura hanno saputo costruire un rapporto di equilibrio, sarà la splendida cornice del “Laudato Si’ Garden - The Living Chapel”.

Un anello di luce quasi sospeso simboleggia la luce del mondo, il cerchio è metafora di “Sora madre Terra”. Una pedana lignea, quasi come una proiezione dell’anello, evoca alla memoria il bosco del Consiglio, antica foresta da cui si ricavava il legname per le navi della Serenissima. Questo elemento vuole anche riprendere un messaggio ecologico contemporaneo di dare una nuova vita al legno degli alberi abbattuti dalla tempesta Vaia. Altro elemento simbolico dei tradizionali pali da ormeggio lagunari, sono le paline ancorate al terreno, parte della struttura leggera che sostiene il cerchio di luce.

Così, in occasione dell’inaugurazione del 4 ottobre, il “Laudato Si’ Garden - The Living Chapel”, diventa la scenografia di uno spettacolo di musica lirica, intesa come espressione dell’importanza dell’arte e celebrazione della biodiversità rappresentata da un modello di sviluppo ecologico inclusivo.

Una cappella giardino a cielo aperto per le celebrazioni dell’Anno Speciale Laudato Si’

Il progetto inserito all’interno del percorso di celebrazioni dell’Anno Speciale Laudato Si’, indetto dal Papa, è promosso da sette Comuni del territorio (oltre a Rosolina, Ariano nel Polesine, Corbola, Loreo, Porto Viro, Porto Tolle, Taglio di Po), dalla Regione Veneto e da Veneto Agricoltura, nonché dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, Santa Sede e vuole essere un esempio di sviluppo umano rispettoso della "nostra Casa Comune" (Enciclica “Laudato Si'”).  

“Nel contesto del Delta del Po non dobbiamo aggiungere nulla se non costruire una nuova amicizia con la natura. ‘The Living Chapel’ è una luce nella notte del parco, un segno immateriale e un’architettura per guardare lo spettacolo della natura” racconta Mario Cucinella, fondatore di Mario Cucinella Architects, studio di architettura internazionale che fonda la filosofia progettuale sui temi della sostenibilità  

“La “cura della casa comune” è un messaggio universale, centrale nell'impegno quotidiano di Artemide verso un progetto sostenibile, guidato non solo da una ricerca scientifica e da una competenza tecnologica e produttiva ma anche da un approccio umanistico ed etico. Una buona luce è un diritto di tutti ma ci impone anche dei doveri. È energia che nutre la natura, l’uomo la sua conoscenza e la sua salute.” 

Carlotta de Bevilacqua Vice Presidente e CEO del gruppo Artemide

“La consulenza tecnica per il progetto della Cappella Laudato Si' è semplicemente il realizzarsi dei valori fondamento di questa azienda. Le nostre scelte, infatti, ci impongono la continua ricerca di soluzioni e processi che possano garantire una qualità sostenibile. Gli studi per l’analisi dell’impatto ambientale dei propri processi produttivi, hanno portato GiPlanetGroup ad essere una delle poche realtà che si impegna a progettare strutture in sintonia con la natura che le circonda. Ecco il motivo di questa importante collaborazione” dichiarano Roberta e Luca Griggio di GiPlanetGroup, realtà veneta leader nel mondo degli allestimenti fieristici, commerciali e museali, nello store design e nelle architetture temporanee.

Una cappella giardino a cielo aperto per le celebrazioni dell’Anno Speciale Laudato Si’

succ.