Usiamo i Cookies su questo sito per garantire il miglior servizio possibile. Ecco perché



Nato a Como nel 1947, Carlo Forcolini si è laureato in Belle Arti all’Accademia di Brera, Milano.

Dal 1969 lavora come designer e imprenditore, e ha partecipato alla fondazione di Alias, Nemo, Oylight, di cui è stato anche Amministratore Delegato e Direttore Artistico.
Dal 1978 al 1987 ha vissuto a Londra, dove ha costituito Alias U.K. ed è diventato Direttore di Artemide GB.
Dal 1983 ha partecipato a numerose mostre ed eventi internazionali a Madrid, Los Angeles, Londra, Amburgo, Cologna, Tokyo, Sidney, Santiago del Cile, Oslo ecc. Tra questi:
I modi del progetto al Museo Pignatelli Cortes di Napoli, 1987; Design Alias from Italy, presso la Fondazione Culturale Sovietica di Mosca, 1989, e Creativitalia, Tokyo 1990. Ha organizzato mostre personali alla Permanente di Milano nel 1991 (Immaginare le Cose), a Innsbruck nel 1996 e a Toronto e Bruxelles nel 1997.
Ha tenuto seminari in varie scuole e università, tra cui la prestigiosa Graham Foundation di Chicago. I suoi progetti fanno parte delle collezioni del Cooper Hewitt Museum di New York, del Museo di Arti Decorative di Parigi, della Collezione di design italiano presso la Triennale di Milano e della Collezione storica del Premio Compasso d’Oro.


Ha disegnato arredi, lampade e complementi per Amar, Artemide, Alias, BBB Bonacina, Cassina, De Padova, Futura, Gervasoni, Joint, Luceplan, Lucital Nemo,  Pomellato e Zumtobel. Per Pomellato ha inoltre progettato i negozi di Barcellona, Madrid, Anversa, Taipei, Lisbona, Montecarlo, Singapore, Marbella, Cannes e Mosca.
Dal 1999 coordina il Forcolini Lab, un laboratorio creativo che opera nei vari campi del design e della comunicazione visiva. Le sue opere più recenti riguardano progetti grafici ed espositivi per la Triennale di Milano.
Da dicembre 2001 a marzo 2008 è stato Presidente dell’ADI, la storica Associazione Italiana del Design.
Da dicembre 2009 è CEO di IED Spa, Istituto Europeo di Design, uno degli istituti privati più importanti d’Europa per l’insegnamento di Design, Moda, Comunicazione e Arti Visive.
Da gennaio 2012 è Vicepresidente dell’IED. Vive e lavora a Milano.
Ha disegnato circa 100 oggetti, tra cui lampade, arredi, orologi ecc. Il suo lavoro presenta numerosi riferimenti all’arte, alla letteratura e al cinema. La sua ispirazione ha fortemente caratterizzato il linguaggio della forma, ma non è mai prevalsa sull’attenzione per la costruzione, la struttura e la funzionalità degli oggetti da lui progettati.

Products:

Dinarco